Presentazione

Descrizione

L’indicatore quantifica gli scarichi autorizzati di acque reflue domestiche (provenienti da insediamenti di tipo residenziale e da servizi e derivanti prevalentemente dal metabolismo umano e da attività domestiche), urbane (acque reflue domestiche o il miscuglio di acque reflue domestiche, industriali e/o di acque meteoriche di dilavamento convogliate in reti fognarie, anche separate, e provenienti da agglomerato) e industriali che si immettono nei corsi d’acqua valdostani. Esso fornisce, inoltre, una localizzazione geografica degli scarichi di acque reflue industriali con trattamento completo e di acque reflue urbane con trattamento parziale.

Messaggio chiave

In generale il numero di scarichi in acque superficiali autorizzati è diminuito con, in particolare, una diminuzione sensibile del numero di scarichi di acque reflue domestiche (-37 unità). Sono invece decisamente aumentati il numero di scarichi di acque reflue industriali (+13 unità).
In ogni caso il numero di scarichi di acque reflue urbane recapitanti in corpi idrici superficiali risulta essere ancora elevato per una regione di piccola estensione come la Valle d’Aosta, pur tenendo conto della dispersione sul territorio dei nuclei abitati. Va inoltre considerato che dei 256 scarichi di acque reflue urbane ancora 13 sono di acque non trattate e 227 subiscono, nella maggior parte dei casi, un semplice trattamento di sedimentazione primaria (fossa Imhoff).
 

Obiettivo

L’indicatore risponde ad una domanda di conoscenza sulla pressione antropica sulla risorsa idrica.
Esso fornisce un quadro del numero e della distribuzione geografica degli scarichi autorizzati presenti sul territorio regionale che recapitano in corpo idrico superficiale. L’indicazione relativa al tipo di trattamento subito da questi scarichi (nessuno, parziale o completo) contribuisce a dare indicazioni sulle pressioni sulle acque superficiali.

Ruolo di Arpa

L’Agenzia riceve dall’amministrazione regionale i dati, li elabora e li archivia.

Classificazione

Area tematica SINAnet

Idrosfera

Tema SINAnet

Inquinamento delle risorse idriche

DPSIR

P

Determinanti - Pressioni - Stato - Impatto - Risposte

Valutazione

Stato*

medio

Tendenza**

 Non applicabile

* Il numero di scarichi di acque reflue urbane (256) recapitanti in corpi idrici superficiali risulta essere ancora elevato per una regione di piccola estensione come la Valle d’Aosta, pur tenendo conto della dispersione sul territorio dei nuclei abitati. Va inoltre considerato che di questi 256 scarichi 13 sono ancora di acque reflue non trattate e 226 subiscono, nella maggior parte dei casi, un semplice trattamento di sedimentazione primaria (fossa Imhoff).

** In generale il numero di scarichi in acque superficiali autorizzati è diminuito con, in particolare, una diminuzione sensibile del numero di scarichi di acque reflue domestiche e un aumento del numero di acque reflue industriali.

Informazione sui dati

Qualità dell'informazione

Rilevanza

Accuratezza

Comparabilità nel tempo

Comparabilità nello spazio

 1 1 1 1

Proprietà del dato

ARPA Valle d’Aosta – Regione Autonoma Valle d’Aosta

Periodicità di aggiornamento

Aggiornamento in continuo sulla base dei provvedimenti dirigenziali e/o delle delibere di autorizzazione

Data di aggiornamento

30/06/2017

Copertura temporale

Dal 2004

Copertura territoriale

L’attività svolta dall’ARPA in questo ambito è estesa in modo omogeneo a tutta la regione

Riferimenti

Inquadramento normativo

d.lgs. 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale), parte terza, articolo 105 - Norme in materia di difesa del suolo e lotta alla desertificazione, di tutela delle acque dall'inquinamento e di gestione delle risorse idriche.

Relazione con la normativa

I dati relativi agli scarichi derivano da obblighi di autorizzazione dettati dalla normativa di riferimento (d.lgs. 152/2006).

Livelli di riferimento

Non applicabile

Indicatori analoghi presenti in altre relazioni

Non presenti

Presentazione e analisi

Commenti

Il comune con il maggior numero di scarichi autorizzati recapitanti in acque superficiali è Courmayeur (28), mentre più comuni non hanno nessuno scarico autorizzato recapitante in corpi idrici superficiali (Charvensod, Emarèse, Fontainemore, Jovençan, La Magdeleine e Saint Nicolas). 
Distinguendo le singole tipologie di scarico, Aosta è il comune in cui vi sono più scarichi di acque reflue industriali recapitanti in acque superficiali (9); sempre a Courmayeur  vi sono il maggior numero di scarichi di acque reflue urbane non trattate (4); nel comune di Valsavarenche vi sono 14 scarichi di acque reflue urbane a trattamento parziale ossia che vengono trattate da impianti più semplici costituiti, nella maggior parte dei casi, da soli sistemi di sedimentazione (fossa Imhoff) e solo a volte comprendenti anche sistemi di rimozione dei grassi (degrassatore) e ulteriori sistemi di filtrazione (filtri percolatori); Châtillon è il comune con il maggior numero di scarichi di acque reflue urbane trattate in impianti di depurazione biologici (a fanghi attivi) completi ed infine il comune di Chatillon è quello con più scarichi domestici autorizzati al recapito in acque superficiali (12). In questo caso, il sistema di trattamento è costituito da fosse Imhoff.
 
Comune Tipologie di scarico TOTALE
Acque reflue industriali – trattamento completo Acque reflue urbane non trattate Acque reflue urbane - trattamento parziale (Imhoff) Acque reflue urbane - trattamento completo Acque reflue domestiche – trattamento parziale
Allein 0 0 1 0 2 3
Antey Saint André 0 0 0 0 1 1
Aosta 9 0 4 0 1 14
Arnad 3 0 4 1 2 10
Arvier 1 0 13 0 2 16
Avise 0 0 2 0 5 7
Ayas 1 0 0 1 4 6
Aymavilles 2 0 5 0 1 8
Bard 0 0 2 0 5 7
Bionaz 0 0 3 0 3 6
Brissogne 2 0 0 1 0 3
Brusson 0 0 0 1 2 3
Challand Saint Anselme 1 0 2 0 2 5
Challand Saint Victor 0 0 8 0 4 12
Chambave 1 0 7 0 3 11
Chamois 0 0 1 0 0 1
Champdepraz 0 0 6 0 3 9
Champorcher 0 0 2 1 7 10
Charvensod 0 0 0 0 0 0
Châtillon 1 0 12 2 12 27
Cogne 0 0 7 1 8 16
Courmayeur 4 5 8 0 11 28
Donnas 0 0 5 0 3 8
Doues 0 0 1 0 0 1
Emarèse 0 0 0 0 0 0
Etroubles 2 0 0 0 0 2
Fénis 0 0 6 0 1 7
Fontainemore 0 0 0 0 0 0
Gaby 0 0 2 0 1 3
Gignod 1 0 6 0 1 8
Gressan 0 0 0 0 1 1
Gressoney La Trinité 0 0 1 0 2 3
Gressoney Saint Jean 1 0 1 1 3 6
Hône 3 0 5 0 3 11
Introd 0 0 3 0 1 4
Issime 0 0 3 0 1 4
Issogne 3 0 1 1 1 6
Jovençan 0 0 0 0 0 0
La Magdeleine 0 0 0 0 0 0
La Salle 1 4 11 0 6 22
La Thuile 0 0 4 0 10 14
Lillianes 0 0 0 1 0 1
Montjovet 1 0 6 1 3 11
Morgex 1 1 4 0 5 11
Nus 4 0 6 0 2 12
Ollomont 0 0 3 0 2 5
Oyace 0 0 1 0 1 2
Perloz 0 0 7 0 0 7
Pollein 3 0 0 0 0 3
Pontboset 0 0 8 0 2 10
Pontey 1 0 3 0 1 5
Pont Saint Martin 2 0 5 0 8 15
Pré Saint Didier 3 3 2 0 6 14
Quart 1 0 1 0 2 4
Rhêmes Notre Dame 0 0 11 0 8 19
Rhêmes Saint Georges 0 0 5 0 1 6
Roisan 0 0 2 0 0 2
Saint Christophe 0 0 2 0 0 2
Saint Denis 0 0 1 0 1 2
Saint Marcel 2 0 0 1 1 4
Saint Nicolas 0 0 0 0 0 0
Saint Oyen 1 0 1 0 1 3
Saint Pierre 1 0 0 0 0 1
Saint Rhémy en Bosses 1 0 0 0 0 1
Saint Vincent 0 0 2 1 0 3
Sarre 0 0 0 0 3 3
Torgnon 0 0 2 0 0 2
Valgrisenche 0 0 3 0 6 9
Valpelline 0 0 1 0 2 3
Valsavarenche 0 0 14 0 9 23
Valtournenche 0 0 0 1 11 12
Verrayes 2 0 1 0 4 7
Verrès 3 0 0 1 1 5
Villeneuve 1 0 1 0 3 5
TOTALE VDA 64 13 227 16 195 515

LOCALIZZAZIONE GEOGRAFICA DEGLI SCARICHI IN ACQUE SUPERFICIALI DI ACQUE REFLUE PRODUTTIVE E URBANE CON TRATTAMENTO PARZIALE.

Carta degli scarichi di acque reflue industriali con trattamento completo

scarichi produttivi 0617

Carta degli scarichi di acque reflue urbane con trattamento parziale

scarichi fosse imhoff 0617