Presentazione

Descrizione

L’indicatore riporta il numero di discariche autorizzate presenti sul territorio della Valle d’Aosta, suddividendole  in base alle tipologie previste dalla normativa (discariche per rifiuti inerti, per rifiuti non pericolosi e per rifiuti pericolosi). Fornisce, inoltre, una localizzazione geografica di quelle non solo autorizzate ma effettivamente attive.

Messaggio chiave

Sul territorio regionale, le discariche per rifiuti inerti autorizzate sono 39 ma di queste solo 37 sono attive. Le discariche autorizzate allo smaltimento di rifiuti non pericolosi sono due: la discarica sita in loc. Ile Blonde nel Comune di Brissogne e la discarica sita in loc. Valloille nel comune di Pontey.
Negli ultimi anni vi è stata una lieve diminuzione del numero di discariche autorizzate ma tale numero rimane, comunque, decisamente elevato rispetto anche alle dimensioni della nostra regione.

Obiettivo

L’indicatore fornisce un quadro del numero di discariche presenti sul territorio regionale considerandole sia come sistemi di gestione controllata dei rifiuti e quindi come risposta all’eventuale abbandono di rifiuti nell’ambiente sia come, a loro volta, possibile fonte di inquinamento ambientale, quindi come pressioni.

Ruolo di Arpa

L’Agenzia riceve dall’amministrazione regionale i dati, li elabora e li archivia.

Classificazione

Area tematica SINAnet

Rifiuti

Tema SINAnet

Gestione rifiuti

DPSIR

P/R

Determinanti - Pressioni - Stato - Impatto - Risposte

Valutazione

Stato*

sufficiente

Tendenza**

stabile

* Il numero di discariche presenti sul territorio regionale è decisamente elevato anche rispetto alle dimensioni della regione Valle d’Aosta.

** Negli ultimi anni vi è stata una lieve diminuzione del numero di discariche autorizzate (stabile nell'utlimo anno) ma non tale da poter indicare un trend in positivo.

Informazione sui dati

Qualità dell'informazione

Rilevanza

Accuratezza

Comparabilità nel tempo

Comparabilità nello spazio

1 1 1 1

Proprietà del dato

ARPA Valle d’Aosta – Regione Autonoma Valle d’Aosta

Periodicità di aggiornamento

Aggiornamento in continuo sulla base dei provvedimenti dirigenziali e/o delle delibere di autorizzazione.

Data di aggiornamento

31/08/2018

Copertura temporale

Dal 2005

Copertura territoriale

L’attività svolta dall’ARPA in questo ambito è estesa in modo omogeneo a tutta la regione.

Riferimenti

Inquadramento normativo

  • d.lgs. 3 aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale), parte terza, articoli 179 e 182 - Gestione dei rifiuti, imballaggi e bonifica dei siti inquinati
  • d.lgs. 13 gennaio 2003, n. 36 (Attuazione della direttiva 1999/31/Ce relativa alle discariche di rifiuti)

Relazione con la normativa

La normativa considera lo smaltimento in discarica come fase residuale della gestione dei rifiuti.

Livelli di riferimento

Non applicabile

Indicatori analoghi presenti in altre relazioni

Lo stesso indicatore, con valenza nazionale, è presentato sull’annuario dei dati ambientali redatto da ISPRA e con valenza regionale nelle relazioni stato ambiente delle altre regioni italiane.

Presentazione e analisi

Carta delle discariche attive

 discariche 0818

Commenti

Sul territorio regionale, le discariche per rifiuti inerti autorizzate sono 39 ma di queste solo 37 sono attive. In questa tipologia di discariche possono essere smaltiti parte dei rifiuti speciali non pericolosi derivanti da attività di costruzione e demolizione (in particolare i rifiuti definiti “inerti” dalla normativa). Dal 30 giugno 2008 è vietato il conferimento, in tali tipologie di discariche, di terre e rocce da scavo. Queste discariche vengono gestite, per lo più, a livello comunale o date in gestione a terzi dai comuni stessi e i regolamenti di gestione prevedono che in esse possano essere conferiti solo rifiuti prodotti da cittadini residenti nel comune o da ditte che svolgono attività di costruzione e demolizione autorizzate dal comune stesso. Attualmente vi è una sola discarica attiva gestita da privati che può ricevere anche rifiuti speciali non pericolosi inerti prodotti al di fuori del territorio comunale e regionale (discarica di Aymavilles, località Pompiod) e vi sono alcune discariche gestite a livello di Comunità Montana (Comunità Montana Valdigne e Comunità Montana Monte Emilius).
Le discariche autorizzate allo smaltimento di rifiuti non pericolosi sono due: la discarica sita in loc. Ile Blonde nel Comune di Brissogne (l’intera area di discarica va a ricadere anche sui comuni di Pollein e Quart) che riceve principalmente rifiuti urbani e assimilabili agli urbani non pericolosi e la discarica sita in loc. Valloille nel comune di Pontey, nella quale possono essere smaltiti solamente rifiuti speciali non pericolosi, a basso contenuto organico, prodotti nella regione. In particolare, le principali tipologie di rifiuti finora smaltiti in questa discarica sono le scorie di acciaieria e i fanghi di trattamento acque prodotti dalla Cogne Acciai Speciali SpA, costituenti circa il 75% della produzione totale di rifiuti speciali non pericolosi (esclusi quelli derivanti da attività di costruzione e demolizione) della regione. Entrambe queste discariche hanno ottenuto l’Autorizzazione Integrata Ambientale.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva