Premessa

La normativa prevede che vengano individuati siti di riferimento per ogni tipologia fluviale, nei quali indagare e definire le comunità di riferimento necessarie per il calcolo dei diversi RQE. (Come spiegato nell’approfondimento “Processo di implementazione della Direttiva 2000/60/CE, definizione delle nuove reti di monitoraggio sul territorio della Valle d’Aosta e classificazione dei corpi idrici fluviali”).
Tali siti fanno parte della rete nucleo.

L’individuazione dei siti di riferimento sul territorio regionale

A livello regionale, i primi siti di riferimento sono stati individuati nel 2008, nell’ambito della sperimentazione effettuata con ENEA (Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile) - Sezione di Biologia Ambientale e Conservazione della Natura di Saluggia (ora Unità Tecnica Tecnologie Saluggia) avente per oggetto ”Attività di implementazione della Direttiva 2000/60/CE sul territorio della Valle d’Aosta”.

Inizialmente sono stati selezionati, come potenziali siti di riferimento, 13 corpi idrici rappresentativi delle tipologie fluviali individuate sul territorio valdostano. Dove possibile sono stati scelti corpi idrici per nulla o lievemente interessati da attività antropiche, per altre tipologie, poco rappresentate sul territorio regionale (tipologia medio e grande glaciale) sono state scelte stazioni caratterizzate dalla presenza di pressioni antropiche il più possibile contenute.

La stazione 0941va1 Verraz sul torrent Evançon è stata sostituita nel 2011 dalla stazione 0941va2 Monte Verraz posta a monte di un affluente proveniente dalla morena del ghiacciaio. Tale affluente era infatti caratterizzato da valori di torbidità molto elevati, non rilevabili in altri corpi idrici della stessa tipologia e quindi poco rappresentativi. Valori di torbidità così elevati possono avere un’influenza negativa sullo sviluppo di alcune comunità biologiche.

Nel 2011 dopo aver effettuato i rilievi di IDRAIM e I.F.F. si è scelto di eliminare la stazione 0760043va1 Vaud sul torrent Buthier. Il sito è infatti caratterizzato da problematiche legate alla morfologia. Sulla stazione insiste, inoltre, una frana permanente che crea ulteriori problemi legati al trasporto solido.

La stazione Ponte di Lese sul torrent Chalamy sarà interessata dalla costruzione di una centrale idroelettrica: verrà monitorata fino all’avvio dei lavori. Successivamente sarà sostituita dalla stazione La Serva, situata a monte della futura opera di presa sullo Chalamy stesso; il monitoraggio di tale stazione è stato comunque avviato nel 2012.

Nel 2012 i siti individuati sono stati oggetto di validazione da parte del Ministero ai sensi del documento “Procedura per la selezione dei siti di riferimento” redatto da CNR IRSA, ISPRA e Ministero stesso.

Le stazioni che hanno superato la validazione e che quindi possono essere considerate siti di riferimento sono 10. Alcune delle stazioni escluse sono state sostituite da altre che verranno monitorate a partire dal 2012 e verranno sottoposte a validazione dopo aver ottenuto i primi risultati.

La rete nucleo è costituita, quindi, complessivamente da 16 siti di cui 14 attualmente monitorati (le stazioni 0760043va1 Vaud sul torrent Buthier de Ollomont e la stazione 0941va1 Verraz sul torrent Evançon, sono state monitorate solo fino al 2010) e comprende anche i  siti relativi alle tipologie medio e grande glaciale, non validati dal gruppo di esperti nominati dal MATTM, in quanto soggetti a pressioni antropiche significative, ma mantenuti comunque nella rete nucleo essendo gli unici corpi idrici di quella tipologia presenti sul territorio valdostano.

fig1 molto piccolo glaciale

Fig. 1:  Stazione 0570081va1 Doire de Val Ferret (sito della tipologia molto piccolo glaciale)

 fig 2 piccolo glaciale

Fig. 2: Stazione 0446va1 Les Ecureuils, t. Savara (sito della tipologia piccolo glaciale)

fig. 3 molto piccolo da scorrimento

Fig. 3:  Stazione 0850021va1, t. de Petit Monde (sito della tipologia molto piccolo da scorrimento superficiale e nevai)

fig. 4 piccolo da scorrimento

Fig. 4: Stazione 0142va2, t. Chalamy  (sito della tipologia piccolo da scorrimento superficiale e nevai)

mappa rete nucleo

STAZIONE CORSO D'ACQUA COMUNE PRIMA INDIVID. (2008) VALIDATE COME SITI DI RIFERIMENTO (2012) INSERITE DOPO LA VALIDA-
ZIONE 2012
RETE NUCLEO DEFINI-
TIVA
NOTE
molto piccolo glaciale - 01GH1N
0570081va1 Greuvettaz Doire de Val Ferret COURMAYEUR x x x
0440281va1 Benevolo Doire de Rhemes RHEMES-NOTRE-DAME x x x
0451va1 Ponte Bezzi Doire de Valgrisenche VALGRISENCHE x x x
0941va1 Verraz Torrent Evançon AYAS x Il sito è stato monitorato fino al 2010. La stazione è stata eliminata nel 2011 a seguito di una valutazione sull'eccessiva torbidità legata all'immissione di  un affluente in destra.
0941va2 Monte Verraz Torrent Evançon AYAS x x La stazione viene monitorata dal 2011 in sostituzione della stazione Verraz sul t. Evançon: è stata posta a monte dell'immissione dell'affluente considerato troppo torbido.
piccolo glaciale - 01GH2N
0446va1 Les Ecureuils Torrent Savara VILLENEUVE x x x
0760043va1 Vaud Torrent Buthier d'Ollomont OLLOMONT x La stazione è stata monitorata fino al 2010. E' stata eliminata a seguito dei rilievi IDRAIM e IFF che delineano problematiche legate alla morfologia del sito. Sulla stazione insiste inoltre una frana permanente che crea ulteriori problematiche.
0440282va2 Pellaud Doire de Rhemes RHEMES-NOTRE-DAME x x La stazione viene monitorata dal 2012 in sostituzione  della stazione Vaud sul Buthier d'Ollomont.
medio glaciale - 01GH3N
1049va1 Ponte tibetano Torrent Lys LILLIANES x x Pur non essendo stata validata come sito di riferimento si è deciso di mantenere la stazione nella rete nucleo trattandosi della stazione caratterizzata dalla presenza di minori pressioni antropiche possibili per la tipologia in oggetto.
grande glaciale 01GH4N
016IRva1 Confine regionale Doire Baltée CAREMA x x Pur non essendo stata validata come sito di riferimento si è deciso di mantenere la stazione nella rete nucleo trattandosi della stazione caratterizzata dalla presenza di minori pressioni antropiche possibili per la tipologia in oggetto.
molto piccolo da scorrimento superficiale e nevai 01SS1N
0850021va1 Lo Ditor monte Torrent de Petit Monde TORGNON x x x
0050101va1 Outre L'Eve Torrent du Bois CHAMPORCHER x x x
piccolo da scorrimento superficiale e nevai 01SS2N
0802va1 Ponte Pierrey Torrent de Saint-Barthélemy NUS x x x
0052va1 Ponte Maddalene Torrent Ayasse CHAMPORCHER x x x
0142va1 La Serva Torrent Chalamy CHAMPDEPRAZ x La stazione viene monitorata dal 2012 e sostituirà la stazione Ponte di Lese sullo Chalamy in quanto è prevista la costruzione di una centrale che coinvolgerà nel tratto sotteso la stazione stessa.
0142va2 Ponte di Lese Torrent Chalamy CHAMPDEPRAZ x x x I monitoraggi della stazione Ponte di Lese continueranno fino all'inizio dei lavori.

 

Risultati dei monitoraggi effettuati nella rete nucleo

Nei siti costituenti la rete nucleo, sono stati effettuati campionamenti di:

- macroinvertebrati bentonici con applicazione dell’indice STAR ICMi;
- macrofite acquatiche con applicazione dell’indice RQE_IBMR;
- diatomee con applicazione dell’indice ICMi;

Sono stati analizzati i parametri chimico-fisici utili per il calcolo del LIMeco.

È stato applicato l’IQM.

È in fase di attuazione l’applicazione sperimentale di un Indice di Valutazione della Qualità degli Habitat (IQH) basata sull’I.F.F. (Siligardi et. Al 2007).

Per i dettagli si rimanda alle pagine relative alle singole comunità e ai rispettivi indici e all' approfondimento: “Processo di implementazione della Direttiva 2000/60/CE, definizione delle nuove reti di monitoraggio sul territorio della Valle d’Aosta e classificazione dei corpi idrici fluviali”.

Seguono i risultati di tutti gli indici applicati nella rete nucleo negli anni 2010 e 2011.

Valori di tutti gli indici relativi ai corpi idrici interessati dalla rete nucleo monitorati negli anni 2010 e 2011

STAZIONE 2010
STAR_ICMi valore medio

Classe
STAR_ICMi

ICMi valore medio

Classe
ICMi

LIMeco valore medio

Classe
LIMeco

RQE_IBMR valore medio

Classe
RQE_IBMR

Valore IQM Classe IQM
0570081va1 Greuvettaz  0,982 Elevato  1,00 Elevato 0,97 Elevato  1,02 Elevato
0440281va1 Benevolo  0,880 Buono NA NA 0,94 Elevato  1,09  Elevato  0,98 Elevato
0451va1 Ponte Bezzi 0,866 Buono NA NA 0,96 Elevato NA* NA*
0941va2 Monte Verraz (*) (*) (*) (*) (*) (*) (*) (*) 0,97 Elevato
0446va1 Les Ecureuils 1,068 Elevato 0,95 Elevato 0,97 Elevato 0,86 Elevato
1049va1 Ponte tibetano 0,891 Buono 0,95 Elevato 1,00 Elevato 0,87 Elevato 0,62 Sufficiente
016IRva1 Confine regionale 0,888 Buono 0,87 Elevato 0,74 Elevato 1,00 Elevato NE NE
0850021va1 Lo Ditor monte 0,896 Buono 1,00 Elevato 0,96 Elevato 1,06 Elevato
0050101va1 Outre L'Eve 0,929 Buono 0,99 Elevato 0,94 Elevato 1,10 Elevato
0802va1 Ponte Pierrey 1,020 Elevato 0,98 Elevato 1,00 Elevato 1,00 Elevato
0052va1 Ponte Maddalene 0,898 Buono 0,95 Elevato 1,00 Elevato 1,00 Elevato 0,96 Elevato
0142va2 Ponte di Lese 0,869 Buono 0,98 Elevato 0,97 Elevato 1,00 Elevato

 

 

STAZIONE 2011
STAR_ICMi valore medio

Classe
STAR_ICMi

ICMi valore medio

Classe
ICMi

LIMeco valore medio

Classe
LIMeco

RQE_IBMR valore medio

Classe
RQE_IBMR

Valore IQM

Classe IQM
0570081va1 Greuvettaz 0,960 Elevato 0,98 Elevato 1,00 Elevato NA* NA*  0,83 Buono
0440281va1 Benevolo 0,800 Buono NA  NA 0,92 Elevato  NA* NA* 
0451va1 Ponte Bezzi 1,008 Elevato 0,94 Elevato 0,93 Elevato  NA*  NA*  0,99 Elevato 
0941va2 Monte Verraz 0,965 Elevato 1,04 Elevato (*) (*)  NA*  NA* 
0446va1 Les Ecureuils 1,017 Elevato 0,91 Elevato 1,00 Elevato  0,92 Elevato  0,96  Elevato 
1049va1 Ponte tibetano 0,950 Elevato 0,96 Elevato 0,91 Elevato  0,93  Elevato 

016IRva1 Confine regionale riffle (**)

0,867 Buono 0,86 Elevato 0,70 Elevato  1,00   Elevato   NE   NE  
016IRva1 Confine regionale pool (**) 0,595 Sufficiente
0850021va1 Lo Ditor monte 0,941 Buono 0,98 Elevato 0,97 Elevato 1,06 Elevato  0,94  Elevato 
0050101va1 Outre L'Eve 0,932 Buono 0,94 Elevato 0,95 Elevato  1,20  Elevato  0,97  Elevato 
0802va1 Ponte Pierrey 0,997 Elevato 0,97 Elevato 1,00 Elevato  1,05  Elevato  0,76  Buono     
0052va1 Ponte Maddalene 0,920 Buono 0,93 Elevato 1,00 Elevato  1,00  Elevato 
0142va2 Ponte di Lese 0,917 Buono 0,98 Elevato 1,00 Elevato  1,00  Elevato  0,97  Elevato 

- NA : non è stato possibile calcolare l'indice diatomico per assenza di organismi. I campionamenti in tali siti sono stati effettuati durante il periodo di scioglimento: l'azione abrasiva del limo glaciale e le portate elevate in tale periodo non hanno consentito l'insediamento di una comunità diatomica stabile.
- NA*: non è stato possibile calcolare l'indice IBMR poiché la comunità presenta una copertura totale inferiore alla soglia di rilevabilità (<5%) oppure la copertura dei taxa indicatori è inferiore al 30% della copertura dei taxa rilevati.
- NE: non eseguito.
- * Il monitoraggio della stazione 0941va2 Monte Verraz è iniziato nel 2011 per quanto riguarda le analisi biologiche e nel 2012 per le chimico-fisiche.
- ** Come previsto dal D.M. 260/2010, il monitoraggio dei macroinvertebrati nei grandi glaciali (016IRva1 Confine regionale) deve essere effettuato nei 2 mesohabitat differenti: riffle e pool. Questa distinzione è stata fatta per la prima volta nel 2011.

Si ricorda che la rete nucleo, pur essendo parte del monitoraggio di sorveglianza, prevede cicli triennali. I risultati relativi agli indici STAR-ICMi, ICMi e LIMeco saranno quindi mediati con quelli che verranno rilevati nel secondo triennio e concorreranno, al termine dei 6 anni di Piano di gestione, insieme ai risultati dell’indice ittiofaunistico, ed eventualmente all’IBMR (facoltativo nei torrenti alpini ai fini della classificazione) alla definizione dello stato di qualità del corpo idrico. Se il sito appartenente alla rete nucleo non coincide con il sito individuato per la classificazione del c.i, i risultati ottenuti verranno unicamente utilizzati per le modifiche che il gruppo di esperti, nominati dal MATTM, dovrà apportare ai valori di riferimento da utilizzare per il calcolo degli RQE delle singole comunità biologiche.

Commenti

Osservando i risultati appare subito evidente come ICMi, IBMR e LIMeco siano in linea con l’assenza o la presenza di minori pressioni possibili: i valori degli indici risultano infatti elevati.

L’indice STAR ICMi, invece, presenta alcune problematiche legate presumibilmente ai riferimenti proposti dalla normativa che portano a valori talvolta più bassi dell’atteso.

In base alle segnalazioni ed ai risultati di monitoraggio forniti dalle ARPA, un gruppo di esperti delle comunità biologiche, nominati dal MATTM, sta apportando modifiche al sistema di classificazione. Non è escluso, quindi, che alcuni dei risultati forniti possano variare in funzione degli affinamenti che tale gruppo di lavoro apporta alle metriche che compongono gli indici.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva