A livello normativo viene definito "rifiuto" qualsiasi sostanza od oggetto di cui il detentore si disfi o abbia l'intenzione o abbia l'obbligo di disfarsi. Sempre in base alla normativa i rifiuti sono classificati, secondo l'origine, in rifiuti urbani e rifiuti speciali e, secondo le caratteristiche di pericolosità, in rifiuti pericolosi e rifiuti non pericolosi. 

Bidoni area verde Gressan

Sono rifiuti urbani:

  • i rifiuti domestici, anche ingombranti, provenienti da civili abitazioni;
  • i rifiuti non pericolosi provenienti da attività produttive e di servizi, che per tipologie e quantità massime, determinate in base a quanto previsto dalla normativa, sono assimilabili ai rifiuti urbani;
  • i rifiuti provenienti dallo spazzamento delle strade;
  • i rifiuti di qualunque natura o provenienza, giacenti sulle strade ed aree pubbliche o sulle strade ed aree private comunque soggette ad uso pubblico o sulle spiagge marittime e lacuali e sulle rive dei corsi d'acqua;
  • i rifiuti vegetali provenienti da aree verdi, quali giardini, parchi e aree cimiteriali;
  • i rifiuti provenienti da esumazioni ed estumulazioni, nonché gli altri rifiuti provenienti da attività cimiteriale.

La classificazione di un rifiuto come pericoloso può avvenire attraverso due canali: inserimento diretto del rifiuto in questa categoria sulla base dell’origine e del ciclo produttivo del rifiuto stesso (come nel caso di tutte le sostanze oleose) oppure valutazione attraverso indagini analitiche della presenza nel rifiuto di sostanze classificate come pericolose in concentrazioni superiori a valori limite definiti dalla normativa nazionale ed europea.

In base alla Legge Regionale 31/2007 (CAPO II), la Regione costituisce Autorità di ambito territoriale ottimale unico (ATO) per le fasi di smaltimento e recupero finale dei rifiuti urbani.
Le Comunità Montane e il Comune di Aosta costituiscono Autorità di sotto ambito territoriale ottimale (subATO) per le fasi di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani.

Ruolo di ARPA

ARPA Valle d’Aosta partecipa alle istruttorie tecniche di autorizzazione degli impianti di gestione di rifiuti urbani ed esprime proprio parere nell’ambito delle relative Conferenze dei Servizi previste dalla normativa. Inoltre ARPA è membro dell’Osservatorio Regionale dei Rifiuti (ORR).

Ancora, in questo ambito, la nostra Agenzia supporta tecnicamente il Corpo Forestale Valdostano nelle attività di controllo ufficiale.

Relazione sullo stato dell’ambiente in Valle d’Aosta (RSA)

Nell’ambito della RSA, relativamente ai rifiuti urbani sono stati elaborati i seguenti indicatori: