Disturbo Rumore

L’inquinamento acustico in ambiente di vita rappresenta un fattore di pressione che può essere causa di notevoli e differenti impatti su persone e ambiente.

Ne è testimonianza il fatto che tra le principali attività dell’ARPA ci sono anche quelle di vigilanza e controllo del rispetto dei valori limite di rumore immesso in ambiente di vita.

Ma se un cittadino è disturbato da un rumore cosa deve fare?

Flusso Richieste Intervento

 

 

 

 



Il controllo può proseguire da parte del comune o degli altri organi competentii attraverso la verifica che l'attività rumorosa sia autorizzata e si svolga nelle condizioni concesse (all'interno degli orari previsti, con i macchinari rumorosi dichiarati……).

Nel caso in cui sia necessario sarà richiesto all’ARPA l’intervento tecnico con misurazioni fonometriche.

 

L'ARPA  comunica l’esito degli accertamenti attraverso la stesura di una relazione tecnica che attesta o meno il rispetto dei valori limite previsti dalla normativa vigente. 

Nel caso in cui si verifichi il superamento dei valori limite le autorità competenti potranno provvedere all'emissione di sanzioni e di ordinanze sindacali finalizzate al risanamento acustico da parte delle attività coinvolte.

Qualora sia richiesto da eccezionali ed urgenti necessità di tutela della salute pubblica o dell'ambiente i medesimi organismi, nell'ambito delle rispettive competenze, possono ordinare il ricorso temporaneo a speciali forme di contenimento o di abbattimento delle emissioni sonore.

Se i limiti sono rispettati l'iter amministrativo termina con l’acquisizione della relazione tecnica dell’ARPA da parte dell’organo richiedente il controllo fonometrico.