Nel laboratorio di microbiologia dell’ARPA Valle d’Aosta vengono eseguite analisi  microbiologiche su varie matrici (acqua, alimenti, matrici ambientali), sia utilizzando la tecnica colturale classica, sia tramite la PCR Real time.

microbiologia1

Le  determinazioni analitiche che vengono effettuate più frequentemente sono:

  • analisi microbiologiche su matrici alimentari, secondo il regolamento (CE) n.2073/2005, (criteri di sicurezza e criteri di igiene di processo);
  • analisi microbiologiche sulle acqua destinate al consumo umano secondo il Decreto Legislativo 2 febbraio 2001, n.31 (G. U. n.52 del 3 marzo 2001);
  • analisi microbiologiche sulle acque di piscina, secondo l’Accordo stato regione del 16 gennaio 2002, relativo agli aspetti igienico-sanitari per la costruzione, la manutenzione e la vigilanza delle piscine ad uso natatorio (G.U. n.51 del 3 marzo 2003);
  • analisi microbiologiche sulle acque minerali naturali, secondo il Decreto Legislativo n. 176/2011. Acque minerali naturali: attuazione della direttiva europea sull’utilizzazione e la commercializzazione (G.U. n.258 del 05 novembre 2011);
  • analisi microbiologiche su acque di vario genere (acque di rete e condizionatori, acque utilizzate nei reparti ospedalieri). In particolare vengono eseguiti i controlli secondo il Documento Linee guida per la prevenzione ed il controllo della legionellosi del 4 febbraio 2000 (G.U. n. 103 del 5 maggio 2000);
  • analisi microbiologiche sulle acque superficiali secondo il D.lgs. 3 aprile 2006, n. 152 “Norme in materia ambientale” (G.U. n. 88 del 14 aprile 2006);
  • analisi microbiologiche sulle acque di scarico (scarichi industriali e depuratori civili) secondo il D.lgs. 3 aprile 2006, n. 152 “Norme in materia ambientale” ed in particolare l’Allegato 5 alla parte terza (G.U. n. 88 del 14 aprile 2006);
  • analisi microbiologiche su compost, secondo il D.lgs. 29 aprile 2010, n. 75 “Riordino della disciplina in materia di fertilizzanti” (detto D.lgs. 75/2010) ed, in particolare, quanto definito all’Allegato 2, punto 2 per l’ammendante compostato misto (G.U. n. 121 del 26 maggio 2010);
  • analisi microbiologiche volte ad effettuare una valutazione della qualità dell’aria indoor e delle superfici in ambienti di vita e di lavoro.

microbiologia2

Nell’Area Operative Microbiologia e Biologia si effettua anche determinazioni analitiche di tipo biologico come:

  • il monitoraggio aerobiologico giornaliero (pollini e spore fungine aereodisperse) con la produzione del bollettino pollinico settimanale;
  • la valutazione delle Diatomee bentoniche con l’elaborazione dell’indice ICMi per la valutazione dello stato ecologico dei corsi d’acqua e degli ambienti fluviali;
  • test di ecotossicità ambientale su acque di scarico industriale e di depuratori civili.