Ufficio di Segreteria del Direttore tecnico

A supporto del Direttore tecnico opera l’Ufficio di Segreteria del Direttore tecnico, per l’organizzazione delle attività di programmazione operativa annuale e triennale, la verifica delle esigenze e la gestione organizzativa delle attività di formazione, la reportistica ambientale, l’aggiornamento del sito internet, l’organizzazione di eventi di comunicazione con il pubblico.

 

Servizi informatici e di elaborazione dati

Gestisce il sistema e patrimonio informatico con relativa manutenzione e si occupa dell’elaborazione di dati agenziali e degli strumenti software di valenza generale per l’agenzia,

 

Area operativa Impatti e Rischi industriali

L'Area partecipa, in supporto alle autorità competenti in materia, ai procedimenti connessi alle Autorizzazioni Integrate Ambientali, sia in fase istruttoria di rilascio dell’autorizzazione, che di verifica dei piani di sorveglianza e controllo, che di rinnovo, ai procedimenti di Valutazione Ambientale Strategica e Valutazione di Impatto e ad altri procedimenti di natura trasversale. Collabora con le altre strutture regionali competenti alla gestione delle attività di prevenzione (o gestione) di incidenti industriali, o di malfunzionamenti dei processi, per quanto riguarda il loro impatto sull’ambiente. Nelle attività suddette svolge ruolo di coordinamento e raccordo di attività tematiche svolte da Sezioni e Aree diverse dell’Agenzia: sarà potenziata l’integrazione funzionale tra i diversi servizi coinvolti.

 

Sezione Aria e Atmosfera

La Sezione è articolata nelle seguenti due aree operative:

  • Area Operativa Qualità dell’aria ed Emissioni: l’area operativa effettua il monitoraggio delle concentrazioni di sostanze inquinanti in atmosfera, attraverso la gestione della Rete regionale di monitoraggio della Qualità dell’Aria, e attraverso campagne di campionamento e misura specifiche, in collaborazione con le Sezioni Laboratorio e AMMM. Si occupa inoltre delle misure di emissioni di sostanze inquinanti in atmosfera da sorgenti specifiche.
  • Area Operativa Radiazione solare e atmosfera: l'area operativa si occupa dello stato della qualità dell’aria è valutato effettuando misure al suolo dei principali inquinanti, secondo standard normativi e tecnici ben consolidati, ed utilizzando modelli di dispersione locale di inquinanti in aria che, a partire dalla conoscenza delle sorgenti emissive e delle condizioni meteorologiche, consentono di stimare le concentrazioni di inquinanti anche in aree lontane dai punti di misura. I recenti sviluppi delle tecniche di telerilevamento (fotometria solare, misure LIDAR, …) rappresentano una opportuna integrazione delle tecniche tradizionali perché in grado di fornire dati sull’intera colonna verticale di atmosfera sovrastante il sito di misura. Ciò consente una migliore caratterizzazione del particolato, la determinazione delle concentrazioni di inquinanti gassosi e la determinazione delle loro dinamiche di trasporto e deposizione, in particolare su orografia complessa come quella della Valle d’Aosta. Contestualmente i modelli meteorologici permettono la comprensione dei fattori atmosferici che determinano l’irraggiamento (ultravioletto, visibile infrarosso) al suolo e i relativi effetti sull’ambiente.

 

Sezione Suolo, rifiuti ed energia

La sezione articolata nelle seguenti due aree operative:

  • Suolo e sottosuolo, siti contaminati e rifiuti: con il mandato di eseguire campagne di monitoraggio e misura su acque di falda e di monitoraggio dei siti contaminati, supporto tecnico all’Amministrazione per l’esame e la validazione di piani di caratterizzazione /analisi di rischio/progetti di bonifica, supporto tecnico all’Amministrazione in fase autorizzativa e di controllo sulla tematica rifiuti e reflui, campagne di rilievi sulla qualità dei suoli controlli e pareri di compatibilità ambientale. L’area sarà supportata nelle attività analitiche dal Laboratorio e dalla sezione AMMM.
  • Energia: con il mandato di attuare quanto previsto dalla normativa regionale in tema di pianificazione ed efficienza energetica e di fornire supporto tecnico all’area “Suolo e sottosuolo, siti contaminati e rifiuti” su tematiche che presentino aspetti di rilevanza energetica: impianti geotermici, generatori da biogas da rifiuti, ecc..

 

Sezione Acque superficiali

La Sezione si articola nelle seguenti due aree operative:

  • Monitoraggio: l'area operativa pianifica e gestisce l’attività di monitoraggio dei corpi idrici superficiali regionali in conformità al D.Lgs. 152/2006, recepimento della Direttiva acque (Dir. 2000/60/CE). Esegue campagne di prelievi per la determinazione di parametri chimicomicrobiologici e indagini biologiche inerenti le comunità acquatiche. Effettua sopralluoghi finalizzati alla valutazione delle caratteristiche idromorfologiche dei corsi d’acqua mediante l’applicazione di indici specifici. Elabora e trasmette i dati di monitoraggio ad ISPRA ai fini della classificazione dello stato di qualità ecologico e chimico dei corpi idrici. Partecipa attivamente, all’interno di gruppi di lavoro organizzati dall’Autorità di Bacino del Fiume Po, all’attività di stesura e aggiornamento del Piano di Gestione del Fiume Po, fornendo supporto tecnico alla Regione. Gestisce ed aggiorna il catasto dei laghi regionali, effettuando il censimento di laghi di recente formazione a causa dell’arretramento dei ghiacciai.
  • Effetti dell’attività antropica sugli idrosistemi: l'area operativa fornisce supporto tecnico alla Regione partecipando attivamente a tavoli di lavoro inerenti la valutazione degli effetti sui corsi d’acqua della produzione di energia idroelettrica, dell’approvvigionamento idrico per usi agricoli, delle modificazioni idromorfologiche del reticolo regionale. Effettua sopralluoghi di istruttoria e redige parere tecnico motivato nell’ambito di procedimenti di autorizzazione alle derivazioni idroelettriche, assoggettabilità a VIA/VAS e autorizzazione unica. Partecipa a unità di ricerca nell’ambito di progetti di gestione integrata della risorsa idrica, analisi dei servizi ecosistemici come strumento per la progettazione e la valutazione degli interventi di riqualificazione fluviale, sviluppo di indici di valutazione dello stato ambientale e standard di monitoraggio dei corpi idrici.

 

Sezione Agenti fisici

La Sezione Agenti fisici opera nell’ambito del controllo e monitoraggio dei fattori fisici ambientali di pressione e impatto sull’ambiente e sulle persone. Rientra in questa Sezione anche l’attività di monitoraggio sul territorio degli effetti dei cambiamenti climatici, consistente in misurazioni ed elaborazioni di parametri fisici.
È costituita dalle seguenti Aree operative:

  • Rumore ambientale
  • Radioattività ambientale
  • Radiazioni non Ionizzanti
  • Effetti sul territorio dei cambiamenti climatici

 

Sezione Analisi mineralogiche, morfologiche e microanalisi

La Sezione Analisi mineralogiche, morfologiche e microanalisi conduce attività analitiche specialistiche per determinare la natura fisico-chimica di campioni di materiali, e di particolato atmosferico raccolto su filtro, collegati sia all’ambiente di vita che di lavoro. Esegue in particolare i sopralluoghi in campo e le determinazioni per valutare la presenza e la pericolosità potenziale di materiali contenenti fibre di amianto.

 

Sezione Laboratorio chimico, biologico e micro-biologico (Laboratorio)

La Sezione Laboratorio chimico, biologico e micro-biologico (Laboratorio) esegue le analisi chimiche, biologiche e microbiologiche su alimenti, acque potabili e matrici ambientali (acqua, aria, particolato atmosferico, deposizioni, suolo, rifiuti). La Sezione comprende i Servizi di supporto, ed è costituita da diverse Aree operative:

  • Microbiologia
  • Biologia Acque e spettrofotometria
  • Contaminanti organici, Alimenti e Cromatografia

 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva