Descrizione

Gli idrocarburi policiclici aromatici (IPA) sono composti contenenti solo atomi di carbonio e di idrogeno (anelli benzenici in struttura piana). Lo stato di aggregazione (gassoso, liquido o solido) in cui essi si possono trovare dipende dalla struttura molecolare, in particolare dal numero di atomi di carbonio. Quelli di maggiore interesse, per quanto riguarda l’inquinamento dell’aria, sono quelli allo stato gassoso o quelli altamente volatili alle temperature ordinarie.

Effetti sulla salute e sull'ambiente

In atmosfera è rara la presenza di un singolo IPA: generalmente si trovano miscele di IPA adsorbite sul particolato. E' stato osservato un aumento dell’insorgenza del cancro per esposizione a miscele di idrocarburi, in particolare quelle che contengono Benzo(a)Pirene. La maggiore pericolosità sembra essere prerogativa di quei composti la cui struttura molecolare si caratterizza per un numero di anelli aromatici compreso tra 3 e 7.

L'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro ha stabilito che il Benzo(a)Pirene è cancerogeno per l’uomo (gruppo 1). Altri IPA sono classificati probabili o possibili cancerogeni per l’uomo (gruppo 2). Il Benzo(a)Pirene è ritenuto anche causa di mutazioni genetiche, infertilità e disturbi dello sviluppo.

Principali fonti di emissione

La presenza di idrocarburi nell’aria è dovuta, sia a processi di origine naturale tra cui la decomposizione di materiale organico sia di origine antropica. Per quanto riguarda le emissioni dovute all’attività dell’uomo le sorgenti principali sono gli autoveicoli, la combustione di biomasse (stufe o caldaie per il riscaldamento, combustione di sterpaglie), i processi industriali nelle fasi di produzione, lavorazione, immagazzinamento e trasporto dei prodotti contenenti idrocarburi (in particolare quelli della benzina, che evaporano durante il carico di autobotti, il riempimento dei serbatoi delle stazioni di servizio e delle automobili). Una parte delle emissioni industriali è dovuta all’evaporazione di solventi organici (ingredienti importanti di vernici, pitture, lacche, rivestimenti).

Riferimenti normativi

In materia di qualità dell'aria ambiente il testo attualmente in vigore a livello italiano è il Decreto Legislativo 13 agosto 2010 n. 155 Attuazione della direttiva 2008/50/CE relativa alla qualità dell'aria ambiente e per un'aria più pulita in Europa.

 Riferimento Parametro Valore limite
Valore obiettivo
Media annuale
1 ng/m3